C’è un alterazione del cancro al seno che resiste ai farmiaci

cancro al seno

Sono in programma di studio alcuni test molecolari  per monitorare il cancro al seno che sono sensibili all’azione degli ormoni e che sono i due terzi di tutti i tumori mammari con 35mila casi.

Un gruppo di ricercatori dell’ Università di Milano con il dottor Magnani dell’Imperial Collage London sta studiando questi tumori che hanno una forte resistenza ai farmaci proprio perché hanno di fondo una alterazione genetica.

Quando si usano i farmaci anticancro, il primo problema è la resistenza delle cellule tumorali al trattamento. Ecco perché si cerca di scoprire quali sono i meccanismi di resistenza che combattono contro il cancro al seno proprio per riuscire a vincerli utilizzando tutta una nuova serie di farmaci che siano mirati a sconfiggere la resistenza.

Si guarda ai meccanismi molecolari con occhio vigile specialmente agli inibitori dell’ aromatasi dal cui studio è scaturito che se si ha una alterazione di questa molecola bersaglio, si è avuta un’ alterazione genetica che porta ad aumentare i livelli intracellulari.

Quindi i test genetici  su base molecolare sono pronti per identificare, se ci sono alterazione genetiche, in modo da poter fornire terapie alternative. Non può essere ancora usato per la routine, ha bisogno di essere ancora standardizzato e con nuovi fondi la ricerca cercherà di fare sempre meglio.

Il cancro al seno resiste alla terapia

Siamo già sulla buona strada perché la scoperta che ci sia resistenza dei farmaci e l’individuazione dei meccanismi per vincere il cancro al seno con nuovi farmaci, ci fanno ben sperare che si possano superare.

Quindi attraverso la variazione del gene dell’ aromatasi col test si individua se i pazienti hanno questa alterazione. Se il risultato è positivo si valuta quali le soluzioni di trattamenti alternativi già in uso o in via di sperimentazione.

Inoltre risultati promettenti ci sono da parte della sperimentazione per quanto riguarda il nuovo vaccino terapeutico contro il tumore del seno quello HER2 positivo  che è in grado di riattivare il sistema immunitario facendo regredire la malattia quando  è in stadio precoce.

 

1 commento

Comments are closed.