Apnee notturne, l’allarme dei medici: “Attenzione, causano incidenti”

Proprio oggi, venerdì 17 marzo 2017 giorno in cui viene celebrata la Giornata mondiale del Sonno, gli esperti dell’App4Health ovvero dell’azienda della sanità digitale del Gruppo Sol pare abbia lanciato un allarme relativo alle Apnee Ostruttive nel Sonno, meglio conosciute come Apnee notturne, una patologia ancora poco conosciuta ma molto diffusa e largamente sotto-diagnosticata. Per chi non lo sapesse le Apnee notturne altro non sono che un disturbo molto frequente ma anche molto pericoloso; si stima che questo problema interessi circa il 24& della popolazione di sesso maschile ed il 9% della popolazione di sesso femminile, di questi però secondo quanto riferito dal Dr Claudio F.Donner medico pneumologo e Presidente di Fondazione Mondo Respiro, solo il 4% degli uomini ed il 2% delle donne presenta caratteristiche di gravità.

Secondo quanto riferito dagli esperti, purtroppo, la Sindrome delle apnee ostruttive del Sonno, comporta dei rischi non indifferenti, perché non dormendo bene la notte questo comporta un’eccessiva sonnolenza diurna e dunque un aumento dei rischi per gli incidenti d’auto e/o infortuni sul lavoro, è questo sostanzialmente l’allarme lanciato dagli esperti negli ultimi giorni, riuniti a Milano al fine di sensibilizzare la popolazione in occasione della Giornata del Sonno che come abbiamo anticipato si celebra oggi, venerdì 17 Marzo. “Dai nostri dati emerge chiaramente come in Italia la patologia, oltre che poco conosciuta, sia poco diagnosticata” ha evidenziato Andrea Benedetti, Business Manager di App4Health.

Tra le conseguenze peggiori della Sindrome delle Apnee notturne, gli esperti citano il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari come l’infarto acuto del miocardio, l’ictus cerebrale e l’ipertensione arteriosa. A tal riguardo, esiste un Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13/01/2016 il quale stabilisce che la patente di guida non deve essere rilasciata nè rinnovata ai candidati, o conducenti, affetti da disturbi del sonno causati da Apnee ostruttive notturne che determinato una grave ed incoercibile sonnolenza diurna, con accentuata riduzione delle capacità dell’attenzione non adeguatamente controllate con le cure prescritte.