Cosce: alcuni esercizi per ridurre la tanto temuta circonferenza

Vediamo insieme quali sono gli esercizi più efficaci per ridurre la circonferenza delle cosce.

cosce circonferenza dimagrire
Dimagrire la circonferenza delle cosce, ecco come:

Le cosce fanno sicuramente parte delle aree del corpo più difficili da assottigliare. Questo perché il tessuto adiposo tende ad accumularsi, sopratutto nelle donne, nella zona che comprende la pancia, i fianchi e appunto le cosce.

Oltre alla cura dell’alimentazione, all’uso di farmaci e creme e allo sfruttamento del potere intrinseco ad alcune tecniche quali la doccia fredda e il drenaggio linfatico, è possibile ridurre la circonferenza delle cosce mettendo in pratica alcuni esercizi mirati. Vediamo insieme di quali si tratta:

Lo squat: Uno degli esercizi più consigliati dell’ultimo periodo è sicuramente lo squat. Si tratta di alcuni piegamenti, che vengono realizzati tenendo le gambe leggermente divaricate e i piedi in asse con le spalle, e scendendo con il busto come se ci si volesse sedere. Il migliore tra gli squat da eseguire in questo caso è quello che vede le punte dei piedi rivolte verso l’esterno e di conseguenza le anche ruotate: questo esercizio si focalizza sull’allenamento degli adduttori, portando le cosce a dimagrire piuttosto che ad acquistare volume come invece accadrebbe con l’allenamento del quadricipite, principale causa delle cosiddette “gambe a calciatore”.

Gli affondi: Altro esercizio consigliato, gli affondi si eseguono iniziando con una posizione di partenza in piedi a gambe chiuse e procedendo portando in modo alternato una gamba piegata avanti o dietro, scendendo più che si può verso il pavimento. Per evitare di far acquistare volume alle gambe, è necessario eseguire gli affondi in modo alternato e a un ritmo molto veloce, in modo da bruciare calorie e sudare, facendo diventare l’allenamento di tipo “Cardio”.

I piegamenti: Esercizi più leggeri dei precedenti, ma che consentono di bruciare maggiori calorie, sono i piegamenti da eseguire in piedi a gambe chiuse, portando verso il petto in modo alternato le gambe piegate. Questo tipo di allenamento, fatto sia ad alti che a bassi ritmi, consente di bruciare molte calorie e di sudare, mentre sono pochi i casi nei quali si effettua un lavoro inerente alla “muscolazione”.

I sollevamenti: Questo tipo di esercizio si deve effettuare appoggiando la schiena al muro e sollevando in modo alternato le gambe tese verso il viso. Si tratta di un tipo di allenamento davvero efficace, che riesce a ridurre la circonferenza delle cosce sopratutto se praticato con le anche ruotate e con le punte dei piedi rivolte verso l’esterno. Da non confondere con gli slanci in avanti, i sollevamenti devono essere esercitati con un ritmo basso e senza “rincorse”.

Gli slanci: Simili ai precedenti, gli slanci possono essere esercitati con una piccola “rincorsa”, anche se con la sua assenza risulterebbero maggiormente efficaci. Bisogna eseguirli da sdraiati su un fianco, sollevando la gamba piegata verso il tetto, fino a quando non giunge o addirittura non supera l’angolo di 90° creato con il resto del corpo. Questo tipo di esercizio è adatto sopratutto a chi desidera perdere centimetri di circonferenza lungo la parte superiore della coscia, quella adiacente ai fianchi.

 

Potresti essere interessato anche a 

About Clarissa Cusimano 25 Articoli
Studentessa di lettere classiche e articolista con la radicata passione per la scrittura, sogna di lavorare nel settore dell'editoria e di viaggiare in giro per il mondo come reporter, alla scoperta di nuovi luoghi e di culture sconosciute.

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Seno: aumentarlo naturalmente è possibile, vediamo come!
  2. Dieta: Scopri quale, tra quelle più famose del mondo, è più adatta a te
  3. Ginocchio varo e ginocchio valgo: cause della patologia e rimedi efficaci

I commenti sono bloccati.