Cuffia che legge il pensiero dei pazienti paralizzati e affetti da SLA

Una cuffia che legge il pensiero delle persone affette da SLA e che, spesso, sono completamente paralizzate, quindi non capaci di potersi esprimere normalmente per via della loro condizione invalidante.

Comunicare, attraverso il pensiero, mediante una cuffia speciale. Non si tratta di una invenzione fantascientifica, ma di un dispositivo in grado di leggere la mente dei pazienti affetti da SLA. Questo utile strumento è stato realizzato dagli scienziati del Wyss Center per la Bio e Neuroingegneria di Ginevra. Lo studio, pubblicato sulla rivista Plos Biology, ha permesso a quattro pazienti in fase terminale di Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) di rispondere “sì” o “no” a domande specifiche.

Le persone affette da questo male, vengono definite locked-in, ossia chiuse all’interno del proprio corpo: nonostante siano coscienti e capaci di intendere tutto, non riescono ad esprimersi normalmente e a comunicare con i propri cari. Per questo motivo, una cuffia che interpreti il pensiero rappresenta la via di fuga da questa gabbia, sia fisica che mentale. Gli studiosi svizzeri hanno sviluppato, in tal senso, una interfaccia uomo-computer intuitiva e che è capace di tradurre i segnali inviati dal cervello in risposte comprensibili.

I pazienti sono stati sottoposti a delle domande, di stampo personali, alle quali potevano rispondere sì o no. Ad ogni risposta, gli studiosi hanno rilevato il mutamento in termini di ossigenazione del sangue e dell’attività elettrica del cervello. In questo modo, i ricercatori hanno addestrato il sistema ad interpretare il segnale come risposta negativa o positiva.

L’interfaccia, utilizzata dagli scienziati, si basa sulla spettroscopia funzionale nel vicino infrarosso, che capta il pensiero del soggetto, decodificandolo e inviandolo al computer. Se tale tecnologia diventerà di uso medico quotidiano, potrà davvero cambiare la vita di queste persone, costrette a letto per via della malattia invalidante e dar loro la possibilità di comunicare meglio con le persone che le circondano.