Dieta mima-digiuno, il regime alimentare dagli effetti anti-età

La dieta mima-digiuno è il nuovo regime alimentare che potrebbe avere un effetto anti-invecchiamento sull’organismo e non solo.

Un’alimentazione ipocalorica e con pochi zuccheri e proteine, però, ricca di grassi insaturi: questa la dieta mima-digiuno che, pare, abbia effetti anti-age sull’organismo. In sostanza, agirebbe contrastando le malattie relative all’invecchiamento. Pertanto, allungherebbe la vita, grazie al suo effetto anti-età.

Lo studio, in merito a questa dieta, è stato pubblicato sulla rivista Science Translation Medicine e ha avuto come campione 100 persone che si sono sottoposte a questo tipo di alimentazione.

Lo suggerisce una sperimentazione clinica su 100 individui i cui risultati sono apparsi sulla rivista Science Translational Medicine. Lo studio è stato condotto dall’ideatore della dieta mima-digiuno, Valer Longo, dell’Istituto di Oncologia Molecolare FIRC a Milano e della University of Southern California School of Gerontology a Los Angeles. I soggetti coinvolti in questa sperimentazione avevano un’età compresa tra i 20 e i 70 anni. Alcuni di essi erano obesi o in sovrappeso.

 

In cosa consiste la dieta mima-digiuno?

Questo regime alimentare ipocalorico si può prendere in considerazione solo per  pochi giorni al mese, in modo da ricavarne i benefici del digiuno, senza compromettere la salute. La dieta mima-digiuno, inoltre, è caratterizzata da 800-1100 calorie al giorno e i cibi che la compongono non possono essere presi a caso, ma scelti in modo accurato. Questa particolare tipologia di alimentazione è stata presa in considerazione anche per quel che concerne la cura del cancro, anche se ora viene considerata valida nella prevenzione delle malattie legate all’invecchiamento.

Non è tutto: come ha ribadito Longo, tale dieta mima-digiuno andrebbe a ridurre anche i fattori di rischio legati non solo al cancro, ma anche a malattie cardiovascolari, al diabete e alla riduzione del grasso addominale, al colesterolo, senza far perdere massa muscolare al soggetto che si sottopone a questo regime alimentare ipocalorico.