Drink a base di linfa di betulla concentrata per il benessere fisico: la nuova moda delle star

Agrodolce

Sono sempre di più le star che attraverso i propri social lanciano delle vere e proprie mode, che nel giro di pochissimo tempo diventano virali in tutto il mondo. L’ultima moda arriva direttamente dagli Usa ed è stata diffusa proprio dalle star nelle ultime settimane. Di cosa si tratta? Stiamo parlando di bevande con estratti vegetali, e nello specifico delle “plant waters” ovvero le acque di piante la cui componente principale sembra essere il liquido che scorre nei fusti di alberi ed arbusti. Si tratta, dunque, di link a base di linfa ovvero quel liquido dalla composizione variabile che scorre nei vasi vegetali delle piante. Secondo quanto riferito da un noto biologo dello Studio ABR Luciano Atzori, in tutte le piante scorre un liquido, ovvero la linfa, che agisce sul corpo umano proprio come dei farmaci.

“Di giorno in giorno si scopre che quasi ogni vegetale possiede proprietà pressoché miracolose”, ha dichiarato il biologo dello Studio ABR. Dunque, nell’ultimo periodo i drink a base di linfa elaborata molto ricchi di nutrienti, sembrano essere tra i più apprezzati; questi drink dal sapore gradevole e rinfrescante nello stesso tempo, pare inoltre che abbiano diversi benefici per la salute psico-fisica dell’uomo.

La linfa di betulla concentrata, ricavata da un albero presente nelle Alpi oltre che nei paesi nordici, è biologica e pare sia stata pubblicizzata dalle star americane proprio per i suoi effetti benefici; tra le varie proprietà benefiche, sembra che la linfa di betulla concentrata sia diuretica e dunque agirebbe sull’eliminazione di tossine nocive presenti nell’organismo, ed ancora sembra che neutralizzi i rifiuti tossici facilitando la disintossicazione del fegato. Ma non finisce qui, visto che la linfa di betulla concentrata contribuisce ad abbassare il colesterolo ed aiuti a rilassare la mente. Sembra che quest’acqua sia particolarmente indicata in caso di specifiche allergie e durante i nove mesi di gravidanza e durante l’allattamento.