Mal di schiena, bisogna evitare gli antidolorifici e preferire yoga e tai chi

Il mal di schiena è purtroppo un male piuttosto comune e secondo le stime colpisce circa l’80% della popolazione, non a caso è tra le prime cause mondiali di assenza dal lavoro. Solitamente quando si ha mal di schiena si è soliti affidarsi agli antidolorifici ma secondo quanto riferito dall‘American College of Physicians, ovvero l’organizzazione nazionale di medici di medicina interna degli Stati Uniti, sembra che i pazienti prima di affidarsi a questi farmaci per lo più a base di ibuprofene, dovrebbero fare altro, ovvero iniziare un corso di yoga, massaggi ed agopuntura, per un periodo non inferiore ai tre mesi. “I medici dovrebbero rassicurare i loro pazienti del fatto che la lombalgia acuta e subacuta di solito migliora nel tempo indipendentemente dal trattamento”, ha detto Nitin S. Damle, presidente dell’ ACP.

Lo stesso ha aggiunto che bisognerebbe evitare di prescrivere esami inutili e soprattutto farmaci costosi e potenzialmente dannosi. Dunque, secondo quanto riferito dagli esperti, il ricorso ai farmaci dovrebbe avvenire soltanto qualora i trattamenti precedenti, che consistono per lo più in massaggi e terapia termica, ma anche esercizio fisico, terapie riabilitative e apprendimento di tecniche respiratorie, non hanno sortito gli effetti sperati; va ricordato che l’assunzione regolare di ibuprofene ovvero dei farmaci antinfiammatori può causare delle controindicazioni non indifferenti che superano i benefici.

Risulta, dunque, particolarmente dannoso ricorrere al paracetamolo o ibuprofene perché in un primo momento va fatta la corretta diagnosi, ma poi occorre attendere qualche giorno e provare a far smettere il dolore con i farmaci.Si, dunque, alla meditazione, allo yoga ed al tai-chi che per chi non lo sapesse è uno stile interno delle arti marziali cinesi nato come inizialmente come tecnica di combattimento ed oggi conosciuto in occidente soprattutto come ginnastica e come tecnica di medicina preventiva.

About Manuela 61 Articoli
Ciao sono Manuela e sono laureanda in Servizio Sociale. Sin da piccolina sono stata una grande appassionata della scrittura e per questo motivo da anni ho deciso di fare della mia passione una realtà.