Parto in ospedale, boom di cesarei: in aumento madri anziane

In Italia si registra un boom di nascite mediatne parto cesareo e un incremento di donne che diventano madri in tarda età. I dati relativi a gravidanze, età di concepimento e esami diagnostici effettuati in fase di gestazione elaborati dal Ministero della Salute.

Un numero molto alti di parti cesarei, circa il 35%, e gravidanze troppo medicalizzate: questo è quanto emerge dal rapporto annulae sull’evento nascita, redatto dal Ministero della Salute. I dati fanno riferimento all’anno 2014 e sono relativi al Certificato di Assistenza al Parto.

I bambini nati nel 2014 in 513 punti nascita sono stati 502.446 (erano 512.327 nel 2013). Anche se la maggior parte delle nascite (62,5%), avviene in strutture dove si fanno almeno 1000 parti l’anno, rimane un 7,5% di parti in strutture ‘a rischio’ (cioè dove si eseguono meno di 500). I nati vivi sono stati 500.895, 1.337 quelli nati morti, e 4.492 i nati malformati. I parti prematuri sono stati il 6,7%, e quelli estremamente pre-termine lo 0,9%.

Per quanto riguarda il peso dei nascituri nel momento in cui vengono al mondo, l’1,1% dei neonati ha un peso inferiore a 1.500 grammi ed il 6,3% tra 1.500 e 2.500 grammi. Il taglio cesareo è una pratica alla quale si fa sempre più riferimento: la media nazionale è del 35%, con i picchi maggiori nelle case di cura accreditate (53,6%, contro il 32,6% degli ospedali pubblici) e tra le partorienti italiane (36,8% contro il 28% delle straniere).

Inoltre, pare che le donne italiane si sottopongano a più di tre ecografie durante la gravidanza, più del numero consigliato. In Basilicata, si arriva anche a 7 ecografie effettuate durante il corso dei nove mesi di gestazione. L’amniocentesi è uno degli esami prenatali più invasivi, seguita dalla villocentesi.

Infine, le donne concepiscono per la prima volta intorno ai 33 anni, hanno una posizione lavorativa e una scolarizzazione medio-elevata e, nel 91% dei casi, accanto a sé c’è il padre del bambino durante il parto che assiste la madre nella messa al mondo del piccolo.

About Daniela Caruso 47 Articoli
Sono laureata in Culture Digitali e della Comunicazione alla triennale e in Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica alla magistrale . Amo il mondo del web e della tecnologia, nelle sue molteplici sfumature.