Pillola che prevene l’HIV: arriva PrEP, terapia contro il rischio di contagio

PrEP è la pillola che previene l’HIV e rappresenta, secondo i recenti studi, una vera e propria terapia contro il rischio di contagio.

Una pillola che previene l’HIV. Il suo nome: PrEP, questo il suo nome, sarebbe, dunque, una terapia preventiva per non contrarre il virus.

Almeno è quello che è stato appurato su questo nuivo farmaco, che viene somministrato, per via orale, alle persone non affette da questo male ma che, a causa dei loro comportamenti, potrebbero essere potenzialmente a rischio.

Questa pillola rappresenta una profilassi pre-esposizione che viene usata in vari paesi e anche nel nostro, anche se è a pagamento e, pertanto, è un medicinale che non viene rimborsato dall’SSN. Solo in Francia è possibile ricevere rimborso per l’acquisto di PrEP.

Qualcosa, però, nel nostro paese si sta muovendo e pare che a breve la pilloa potrebbe essere rimborsata, proprio come avviene oltralpe.

L’agenzia italiana farmaco, infatti, sta lavorando per poter rimborsare PrEP, in particolare, per le categorie ad elevato rischio. Tra queste, annovera gli omosessuali, i tossicodipendenti, i soggetti che hanno rapporti sessuali promiscui e i transgender.

PrEP non funge solo da terapia preventiva, affinché i soggetti più a rischio non contraggano l’HIV. Infatti, questo farmaco è stato utilizzato anche per le coppie in cui l’uomo è sieropositivo ma entrambi i partner hanno il desiderio di poter avere un figlio.

Lo studio è stato condotto dall’Università di Milano, in collaborazione con lo Spallanzani di Roma. Tale profilassi, dunque, permetterebbe all’uomo di poter fecondare la donna, nonostante prenda medicinali antiretrovirali che, decrementano la carica virale.

In questo senso, dunque, la donna non viene infettata e viene bypassato il procedimento che prevede il lavaggio del liquido seminale. Per questi motivi, la coppia evita anche di intraprendere un percorso di fecondazione assistita, non sempre facile da affrontare, dal punto di vista fisico e psicologico.

1 Trackback / Pingback

  1. Proteina per combattere l'azione del virus dell'AIDS: le novità

I commenti sono bloccati.