Più denti perdi, meno vivrai: emersa correlazione tra dentatura e longevità

Sapevate che la nostra longevità può dipendere dalla nostra dentatura? Ebbene si, non si tratta di una bufala, ma questa notizia avrebbe un fondamento scientifico. Secondo quanto riferito da un gruppo di ricercatori della Columbia University, più denti perdiamo nel corso della nostra esistenza meno viviamo, è questo l’allarme lanciato dalla Oral Health Foundation, ovvero l’ente inglese di beneficenza per la salute orale nel mondo, che ha condotto uno studio che collega la nostra longevità proprio con la salute dei nostri denti.

Secondo quanto è emerso da questo interessante studio, sembra che la salute della nostra bocca può rivelarsi un campanello d’allarme per la salute di tutta la persona, ed i ricercatori sembrano essere giunti a questa conclusione dopo aver effettuato uno studio sul campo; i ricercatori hanno evidenziato che chi arriva a 74 anni senza aver perso denti è probabile che possa arrivare anche all’età di 100 anni, mentre chi a 65 anni ha perso 5 o più denti,ha un rischio maggiore di essere colpito da patologie anche piuttosto gravi, come problemi cardiovascolari, diabete ed anche osteoporosi. “Ci sono molte ragioni per cui qualcuno può perdere i denti, ad esempio può dipendere da traumi, fumo o semplicemente da una scarsa igiene orale protratta nel tempo, ma la perdita di denti può essere anche correlata alle malattie gengivali, che sono strettamente legate ad altre condizioni cliniche come malattie cardiache e diabete”, hanno riferito i ricercatori della Oral Health Foundation.

Non bisogna mai sottovalutare, dunque, la salute dei nostri denti e per questo motivo i ricercatori hanno consigliato di fare visita ai dentisti con maggiore frequenza durante l’anno ed ancora di lavare i denti molto spesso durante la giornata, soprattutto prima di andare a dormire e dopo aver mangiato per lo più dolci.

1 Trackback / Pingback

  1. Mal di schiena e i segnali legati a una morte precoce

I commenti sono bloccati.