Funghi ai piedi, ecco due rimedi casalinghi per guarire facilmente

Funghi ai piedi: meglio non averci a che fare! Ufficialmente conosciuta come onychomcosis, è più spesso causata da umidità intrappolata in un luogo buio caldo (a causa di scarpe, è per questo che gli effetti più comunemente si vedono sulle unghie dei piedi), che è l’ambiente in cui il fungo prospera.

In alcuni casi può essere causata da muffe, o lievito di birra, ma è ancora collettivamente chiamato fungo del chiodo. Generalmente un’infezione fungina partirà come un punto bianco o giallo sulla punta dell’unghia. Come si comincia a sviluppare, l’unghia può diventare ispessita, fragile, friabile e può cambiare forma, diventano di colore più scuro.

Senza trattamento, il fungo dell’unghia del piede può andare avanti all’infinito. Anche con il trattamento, può verificarsi che non guarisce. Esistono numerosi rimedi casalinghi contro questo fungo. In primis, l’olio dell’albero del tè  che è un disinfettante naturale, possiede proprietà fungicide e antibatteriche che lo rendono popolare nel trattamento del fungo dell’unghia del piede.

Non appena si notano i segni rivelatori di fungo, mescolare olio di tea tree, ½ cucchiaino di olio di arancio, e ½ cucchiaino di semi d’uva o olio d’oliva. Immergere un batuffolo di cotone nella miscela e si applica all’unghia. In alternativa, è possibile inserire 4-5 gocce di olio di tea tree in acqua a sufficienza per immergere i piedi, e farlo per 15-20 minuti.

Entrambi i trattamenti dovrebbero essere fatti con fedeltà mattina e sera. Un’alternativa è il bicarbonato di sodio e aceto. Il bicarbonato di sodio non è fungicida, cioè, non uccide il fungo. È, tuttavia, micostatico, che significa che può prevenire la crescita di funghi e la loro diffusione.

La ragione per cui si comporta in questo modo è perché è alcalino-il contrario di acido-e i funghi sono in grado di prosperare quando il suo ambiente è più acido.