Sigaretta elettronica migliore del tabacco, ma è allarme dripping tra i giovani

La sigaretta elettronica fa meno male delle sigarette, ma si registra allarme dripping tra i giovani.

La sigaretta elettronica sta diventando, col tempo, l’alternativa utilizzata dai giovani che, però, hanno sviluppato una nuova moda, quella del dripping. Tale pratica consiste nel far gocciolare la nicotina liquida sulle bobine di riscaldamento dei dispositivi elettronici. Lo scopo è quello di ottenere nuvole di vapore più corpose. La sigaretta elettronica, dunque, farebbe meno male del comune tabacco, anche se, tale pratica che va in voga tra i giovanissimi, comporta comunque dei rischi per la salute.

Infatti, i liquidi delle sigarette elettroniche contengono anche diversi aromi chimici. Anche se le e-cig sono una valida alternativa al tabacco e uno strumento in grado – in diversi casi – di indurre il soggetto a smettere di fumare definitivamente.

Come spiega Krishnan-Sarin, ricercatrice di Psichiatria alla Yale University School of Medicine che ha condotto uno studio in merito all’utilizzo della sigaretta elettronica e delle diverse derive ad essa associate, pubblicato sulla rivista Annals of Intenal Medicine, “I liquidi delle e-cig contengono anche molti aromi chimici, come aldeidi, vanilline e alcol considerati sicuri per l’ingerimento, ma di cui poco si sa in merito alla tossicità di inalazione, in particolare quando sono volatilizzati ad alte temperature”. 

A questo punto ci si può chiedere: qual è l’alternativa migliore, tra sigaretta elettronica e tabacco? L’e-cig sarebbe l’alternativa migliore, perché riduce moltissimo l’inspirazione di tossine e sostanze cancerogene. Questo dato emerge dalla ricerca sopra citata, effettuata coinvolgendo un campione di 180 tabagisti, su un periodo totale di un anno e mezzo.

Utilizzando la sigaretta elettronica, secondo quanto sostengono i ricercatori londinesi dello University College e del King’s College che hanno condotto un’indagine con il Cancer Research UK, il consumo di sostanze chimiche cancerogene è pari a quello relativo all’uso di cerotti alla nicotina, metodo introdotto per far smettere di fumare, quindi meno dannosa della sigaretta che compriamo al tabaccaio.